Reclami

In caso di insoddisfazione per il servizio e/o prodotto offerto, il Cliente può presentare reclamo mediante invio postale, indirizzandolo a:

Fimmutui Srl
Att.ne Ufficio Reclami
Via San Berardino 41
84025, Eboli (Sa)

oppure
all’indirizzo di posta elettronica certificata: info@pec.fimmutui.net

Oltre ai dati anagrafici, il Cliente deve precisare ogni dettaglio riguardante quanto accaduto nonché allegare la copia della documentazione che ritiene più utile, indicando sinteticamente le osservazioni ed avendo cura di apporre la Sua firma. La carenza di tali informazioni determina la mancata presa in carico del Reclamo.
L’Ufficio Reclami della Fimmutui Srl riscontra la richiesta entro il termine di 30 (trenta) giorni operativi dalla data di presentazione.

ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO
Qualora il cliente non sia soddisfatto dell’esito del reclamo o non abbia ricevuto risposta entro i termini previsti, prima di ricorrere all’Autorità Giudiziaria, potrà rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF).
L’ABF è un sistema di risoluzione delle controversie tra i Clienti e gli intermediari finanziari. Secondo le disposizioni che regolano l’ABF, tutti gli intermediari italiani e esteri, che operano stabilmente in Italia, aderiscono al sistema stragiudiziale e possono essere destinatari di ricorsi da parte della clientela.
Prima di presentare un ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario è necessario inoltrare un Reclamo scritto all’Intermediario. In caso di mancata o insoddisfacente risposta, il Cliente può ricorrere all’ABF entro i successivi dodici mesi dalla presentazione del Reclamo all’Intermediario.

Le informazioni per ricorrere all’ABF sono disponibili e reperibili:
sul sito www.arbitrobancariofinanziario.it
nella Guida Arbitro Bancario Finanziario (pdf) 
presso le filiali della Banca d’Italia

 

RENDICONTO RECLAMI FIMMUTUI SRL

 

Resoconto reclami anno 2018 (pdf)